Welcome Matteo: i 5 modi con cui Renzi potrebbe arrivare a Matera

Welcome Matteo: i 5 modi con cui Renzi potrebbe arrivare a Matera

Secondo ultime indiscrezioni, il premier Matteo Renzi sarà in visita in quel di Matera nei prossimi giorni. Anzi, sarebbe il caso di dire che ‘dovrebbe essere in visita’. Il condizionale è d’obbligo date le recenti proroghe a proposito della visita nella Capitale Europea della Cultura 2019. Tali continui posticipi risultano poco chiari e alquanto misteriosi. Non sarà che magari il nostro Matteuccio nazionale abbia un po’ paura dei lucani eretici, leghisti, berlusconiani e pentastellati brutti e cattivi?.. Probabilmente il Renzi è stato colto da innumerevoli attacchi di panico al sol pensiero di ritrovarsi muto, improvvisamente privo di abilità oratorie, dinnanzi a domande (im)popolari come: ‘E che ce ne facciá di ottanta è?!?!’ (per chi non comprendesse la fonetica materana, ‘è’ starebbe per ‘euro’) oppure: ‘Ma dó stá il bonus idrocarbú?!?!’. Un’altra valida risposta che potremmo darci a tale enigma ci sarebbe. Matteo vorrebbe tanto venire a trovarci, ma… come potrebbe giungere fin qui senza validi mezzi presenti sul territorio? Nessun aeroporto, nessun Frecciarossa.

Noi di MateraInside, però, siamo cosi buoni ed attenti ai problemi della gente e dei Presidenti del Consiglio meno fortunati, pertanto abbiamo elaborato alcune possibili soluzioni affinché ciò possa avverarsi. Non garantiamo miracoli, ma possiamo provarci:

1 – Renzi potrebbe tramutarsi per un giorno in un comune mortale e partire alla volta di Matera elaborando un percorso in stile via crucis: Roma-Bari con Trenitalia, Bari-Matera con le FAL. Avvisiamo il Presidente, per correttezza, che nel cambio tra un servizio ferroviario e l’altro potrebbe avvertire un leggero sbalzo ‘tempistico’.
Partenza: Roma, ore 8.30 Arrivo: Bari, 11,00
Partenza: Bari, ore 12:00 Arrivo: Matera, 21,30
PS. Eventualità di cambio carrozza ad Altamura;

2 – Uso di elicottero presidenziale, partenza da Roma e possibilità di atterraggio in un punto strategico a scelta all’interno della città. I punti prescelti sono:
– Il Belvedere;
– Zona Paip 2;
– Collinetta di Serra Rifusa;
– Piazza Vittorio Veneto;
– Via Ridola;
– ‘Anello’ di Agna le Piane;

3 – Formare una quasi improbabile partnership politica con Salvini e farsi accompagnare in quel di Matera a bordo di una ruspa con al seguito schiere di leghisti febbricitanti. Perché si sa, two Matthew is meglio’ che one;

4 – Prorogare ulteriormente la visita alla città, attendere il 2 luglio, farsi passar a prendere dalla Capitale dal carro trionfale e scroccare un passaggio fino a Matera;

5 – Attendere la fine dei lavori della Pista Mattei e decidere poi di prenotare un volo.

Ora, dall’alto della nostra modestia, non sappiamo quale sia la scelta più azzeccata. Una cosa, però, è certa: un consiglio al Renzi gradiremmo darglielo. Come recitava una famoso slogan di una cara azienda di trasporti made in Matera ‘lasciatevi trasportare’.
Si Matté, lasciati trasportare anche tu.

Antonella Venezia per Materainside

 *foto all’interno non di nostra proprietà, fonte: web.

Loading Facebook Comments ...