Matera 2019 seleziona un fotografo per una residenza artistica in Giappone

Matera 2019 seleziona un fotografo per una residenza artistica in Giappone

L’EU Japan Fest è un’organizzazione che supporta alcune iniziative inserite nei programmi delle Capitali Europee della Cultura coerenti con i rispettivi dossier e che hanno a che fare con la multiculturalità e lo sviluppo sostenibile del benessere economico delle comunità; da ormai 23 anni, in sostanza, l’EU Japan Fest sta avendo il merito di mettere in relazione la cultura giapponese con quella della Capitale Europea designata. L’EU Japan Fest Committee, ovvero il comitato che coordina l’EU Japan Fest, è un organismo di cui fanno parte tutti gli ambasciatori del Giappone in Europa, oltre che rappresentanti di importanti aziende private giapponesi.

Sin dalla designazione di Matera a Capitale Europea della Cultura del 2019 l’interessamento dell’organizzazione giapponese verso il progetto che coinvolge la città dei Sassi (e non solo) è stato evidente: il Segretario Generale Kogi è stato ospitato più volte dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, sia per incontri programmatici sia per appuntamenti aperti a tutti. Dopo un periodo di conoscenza e co-programmazione, la collaborazione tra la Fondazione materana ed il Comitato giapponese ha portato al primo progetto condiviso: “European Eyes on Japan“, un progetto di residenza artistica rivolto ai fotografi residenti nelle regioni Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. In seguito ad una selezione pubblica, un fotografo professionista residente in una delle regioni del Sud sopramenzionate permarrà in una delle prefetture del Giappone per un periodo compreso tra i 16 ed i 25 giorni (comunque non vincolante e prolungabile anche fino a 60 giorni) per scattare delle foto che ritraggano lo stile di vita contemporaneo del paese del Sol Levante; l’obiettivo è quello di aiutare i giapponesi a valorizzare aspetti della loro vita che sono trascurati (ma che, visti da un occhio esterno, sono estremamente interessanti), e nel contempo anche quello di permettere ai cittadini europei di approfondire la conoscenza di un paese tanto lontano quanto affascinante.

Le fotografie che saranno scattate durante la residenza saranno oggetto di mostre che si terranno a Matera e Plovdiv nel 2019 ed a Tokio nel 2020. Una volta completato il circuito espositivo, le foto saranno donate alle loro prefetture di origine come parte del patrimonio culturale delle loro ultime generazioni.

Per partecipare alla selezione pubblica è necessario leggere con attenzione l’avviso pubblico (scaricabile cliccando qui) e successivamente compilare la domanda di partecipazione cliccando qui.

Fonte immagine in evidenza: sito ufficiale della Fondazione Matera-Basilicata 2019

Fabio Rizzi per Matera Inside

 

Loading Facebook Comments ...