Golden Globe. Anche il cinema italiano in gara

Golden Globe. Anche il cinema italiano in gara

Dopo il tanto scalpore di questi mesi, causato dagli scandali delle molestie sessuali attribuite al noto produttore staunitense Weinstein, che tanto hanno sconvolto il mondo di Hollywood, si torna a parlare di cinema, ma questa volta in toni molto più edificanti. A Los Angeles finalmente sono state annunicate le candidature per il Golden Globe, il noto premio, oggetto di ambizione di tutte le pellicole dei maggiori cineasti internazionali.

La celebre premiazione, che avrà luogo il 7 Gennaio presso il Beverly Hilton Hotel, vede protagoniste anche alcune pellicole italiane come “Chiamami con il tuo nome” di Luca Guadagnino che si candida per tre nomination importanti, ovvero, migliore attore protagonista, migliore attore non protagonista e anche migliore film drammatico. Il tricolore sventola ancora sul Golden Globe grazie al film “Ella & John – The leisure seeker” di Paolo Virzì, per il quale l’ artista Helen Mirren si aggiudica la candidatura come migliore attrice protagonista. Quest’ ultimo film, si distingue inoltre per essere già stato in gara all’ ultima Mostra del cinema di Venezia. Tra i nomi italiani si unisce ancora, il noto regista Paolo Sorrentino che grazie alla celebre serie tv “The young Pope” ha fatto valere a Jude Law una candidatura come migliore attore protagonista.  Si preannuncia una nuova serie, ambientata in Vaticano, che si intitolerà “The new Pope”.

E’ evidente che il cinema italiano,  a giudicare da queste candidature, torna a splendere sugli schermi internazionali. L’ importanza di quest’ ultimo come arte e componente essenziale del patrimonio culturale, è stata più volte ribadita dallo stesso ministro Franceschini il quale ha dichiarato di voler spingere piattaforme come Netflix a trasmettere maggiormente pellicole e serie di produzione italiana. Inoltre, lo stesso ministro, fa sapere che la promessa di rilanciare l’ industria cinematografica e teatrale italiana è stata rispettata, grazie all’ approvazione della nuova legge sullo spettacolo. Le misure contenute nel provvedimento,  prevedono un incremento delle risorse del Fondo Unico per lo Spettacolo e l’ estensione dell’ Art Bonus a tutti i teatri, nonchè molto altro. Sostenere il cinema vuol dire sostenere un’ arte, sostenere un’ arte vuol dire sostenere la cultura.

Fonte foto: goldenglobes.com

Luigi Tocci per Matera Inside

Loading Facebook Comments ...