Volo dell’Angelo tra le Dolomiti Lucane: al via la decima edizione

Volo dell’Angelo tra le Dolomiti Lucane: al via la decima edizione

«Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda col tuo intelletto, e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola». Così scriveva Richard Bach nella sua opera più famosa “Il Gabbiano Jonathan Livingston”, ma si può “imparare” come si vola anche tra le Piccole Dolomiti Lucane. Parte la decima stagione del “Volo d’Angelo”, l’unico impianto italiano a moto inerziale tra Castelmezzano e Pietrapertosa (due tra i borghi più belli d’Italia), in Basilicata.

Un nuovo adrenalinico ed emozionante periodo – spiegano gli organizzatori in una nota – prende il via domenica 8 maggio fino al 1 Novembre (sul sito www.volodellangelo.com il calendario delle aperture), dove sentirsi in qualche modo un po’ gabbiani, sfiorando il cielo e le nubi.
Per il decennale ci si è “rifatti il look”.
I Comuni di Castelmezzano e Pietrapertosa e l’Ente Parco delle Dolomiti lucane, su proposta della Società consortile Volo dell’Angelo, hanno messo a punto numerosi interventi di riqualificazione dei percorsi, per rendere più agevoli gli accessi alle piattaforme di partenza sia a Castelmezzano che a Pietrapertosa, posizionate a diversa altitudine, rispettivamente a 118 e 130 metri.
Sia per la linea Paschiere che permette di lanciarsi da Castelmezzano, sia per la linea San Martino che parte da Pietrapertosa sono state sistemate le strade che portano alle rampe di lancio. Un lastricato di pietra ha ricoperto il terreno scosceso che dà accesso al punto di partenza di Castelmezzano (si raggiunge con una camminata di 20 minuti, circondati da un ambiente selvaggio e incontaminato).
Info: www.volodellangelo.com

*Foto nell’articolo a cura di: www.basilicatanet.com

Loading Facebook Comments ...