Valle d’Itria Corto Festival: la pellicola ispirata a Luigi “Gino Mille Lire” premiata come miglior corto

Valle d’Itria Corto Festival: la pellicola ispirata a Luigi “Gino Mille Lire” premiata come miglior corto

Il “Valle d’Itria Corto Festival” è un festival dedicato all’arte filmica, ed in particolar modo ai cortometraggi, promossa dall’associazione “Teatri e Culture”; la prima edizione del festival si è svolta dall’8 all’11 Dicembre scorsi a Martina Franca, Locorotondo e Cisternino, 3 splendide città della Valle d’Itria.

Tra i vari corti in gara, il Premio Giuria Popolare è andato a “Mille lire”, dei registi materani Angelo Calculli e Vito Cea, opera che vuole essere un omaggio a Luigi Masciullo, noto ai materani come “Gino Mille Lire“, scomparso nel 2012. La storia vede come protagonista Gianni (ispirato liberamente a Luigi), uomo che passa le sue giornate a chiedere ai passanti Mille Lire, anche dopo l’avvento dell’euro: questo gesto, per lui, è il modo di socializzare e per avere attenzione o affetto, soprattutto da quando la sua famiglia lo ha cacciato di casa, lasciandolo vivere in mezzo ad una strada.

Nel cast del cortometraggio, patrocinato dalla Lucana Film Commission, ci sono Paolo Sassanelli (che interpreta Gianni), Dino Abbrescia, Anna Ferzetti, Agnese Nano, Lorenzo de Angelis, Uccio de Santis e Simone Castano.

Il regista Angelo Calculli racconta: “Quando vivevo a Matera, ho avuto la fortuna di conoscere ed essere amico di una persona straordinaria, Gino Masciullo era una persona straordinariamente profonda e aveva una dote unica: era capace di donare affetto e amicizia come pochi ne ho conosciuti. Aveva un’anima profonda e una grande voglia di libertà. Quando morì, nonostante fosse conosciuto da molti in città, al suo funerale eravamo in 4 gatti, forse i gatti a cui lui teneva di più. Quando ho iniziato a scrivere soggetti per i film la sua storia è stata la prima a cui ho pensato, nella speranza di dargli quella dignità di uomo buono che forse non gli è mai stata riconosciuta. Spero con questo piccolo film di esserci riuscito. Ripenso a Gianni ogni qualvolta il film vince premi e riceve menzioni il merito è suo e della sua storia su cui occorre riflettere”.

Fonte immagine in evidenza: Sassilive.it

Fabio Rizzi per Matera Inside

 

Loading Facebook Comments ...