Teatro Martello di Matera: sabato 26 settembre il concerto inaugurale!

Teatro Martello di Matera: sabato 26 settembre il concerto inaugurale!

Sabato 26  Settembre presso Piazzetta Garibaldi nel Sasso Barisano di Matera è in programma un concerto inaugurale del Teatro Martello di Matera. L’inizio del concerto è previsto per le ore 21, mentre per quanto riguarda le prenotazioni, è consigliato scrivere al seguente indirizzo: teatromartelo@gmail.com.

Il pubblico sarà allietato dai musicisti del calibro di Michel Barros Bessone e Stefano Aiolli.

Ph: Teatro Martello

Ph: Teatro Martello

Michel Barros Bessone è un compositore, chitarrista e charanghista nato a Santiago del Cile nel 1982. Inizia il suo percorso musicale suonando il flauto all’età di nove anni, tre anni dopo scopre la chitarra, che col tempo diventa lo strumento principale del suo mestiere. Ha realizzato i suoi studi di composizione ed educazione musicale presso l’università di Concepción, l’università ARCIS (ex SCD) in Cile e presso il conservatorio “Giovanni Battista Martini” di Bologna in Italia. Inoltre ha realizzato i corsi di musica millenaria dell’India, musica elettroacustica (panoramica e creazione) e lo spazio nella musica elettroacustica. Attualmente studia Composizione indirizzo nuove tecnologie al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia. Nel percorso della sua formazione ha avuto maestri tali Santiago Cerda, José Miguel Candela, Horacio Salinas (Inti Illimani), Rodrigo Sigal, Jaime Soto, Germán Concha, Federico Schumacher, Roberto Parmeggiani e Michele Serra. Nei suoi ultimi anni a Santiago partecipa in diversi progetti musicali come compositore e chitarrista, scrive inoltre musica per cortometraggi e qualche animazione audiovisiva. Nello stesso periodo si esibisce anche come solista in diverse sale da concerto a Concepción, Valparaiso e Santiago. Come concertista di charango, strumento con cui ha sviluppato uno stile proprio e unico, ha suonato sia come solista sia con diversi gruppi nelle principali città europee. Come compositore ha scritto musiche per progetti teatrali, cortometraggi, animazioni e la colonna del programma “My Magical World” a Los Angeles-California. Ha collaborato come sessionista ed arrangiatore con diversi musicisti tali Takillakta del Perú, Germano Bonaveri, Daniel Pacitti, Tribu, Lucio Dalla e Silvia Balducci. Nel periodo di tre lunghi anni si è esibito liberamente nelle piazze e strade di più di cento città italiane ed europee, durante questi anni ha raccolto diverse conoscenze delle musiche folcloriche dell’Europa, soprattutto della tradizione mediterranea. Nel 2000 il cortometraggio Anadi Martín del Rìo, musicalizzato da Michel, ottiene il primo premio al concorso “Luz, Cámara, Providencia”, organizzato dal Comune di Providencia a Santiago del Cile. Quest’è stato finora l’unico concorso in cui la sua musica ha partecipato. Nelle sue composizioni troviamo principalmente pezzi per chitarra e pianoforte, canzoni rock e pop, musica da camera ed orchestrale, pezzi folcloristici e qualche pezzo elettroacustico.

Stefano Aiolli è nato a Firenze nel 1991. All’ età di 12 anni comincia lo studio del violoncello privatamente, sotto la guida della prof.ssa Elisabetta Sciotti. Due anni più tardi si iscrive al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, nella classe del M° Andrea Nannoni. Ha seguito corsi di perfezionamento con i Maestri Thomas Demenga e Rocco Filippini. Ha fatto parte del quartetto d’archi “Kreutzer” (insieme a Sara Pastine, Michele Poggio e Sara Marzadori), sotto la guida dei Maestri Paola Besutti e Andrea Nannoni, con il quale ha dato numerosi concerti. Successivamente ha fondato con Luca Lazzara e Salvatore Randazzo il trio d’ archi “Solaris”, con il quale ha tenuto concerti in Italia e In Francia (in occasione del festival “Musique en Morvan”). Con il “Trio Solaris” ha partecipato ai corsi di musica da camera con i Maestri Sergey Girshenko (insegnante presso il Conservatorio di Mosca, e ultimo allievo del grande violinista David Oistrak), Massimo Polidori (primo violoncello della Scala di Milano), Ettore Causa (insegnante alla “Yale Univeristy”) Gaetano Adorno (maestro di quartetto al conservatorio di Catania), Claudio Voghera (pianista del trio Johannes), Rocco Filippini, Claire Cornelup (Conservatorio di Parigi), Pierre Cao (direttore d’ orchestra), Antonello Farulli (M° di viola al conservatorio di Bologna), e col Quartetto di Torino. Il “Trio Solaris” ha inoltre avuto l’ opportunita’ di suonare in occasione di un concerto in memoria del grande liutaio Sesto Rocchi, suonando tre dei suoi migliori strumenti, detti “il canto del Cigno”. E’ spalla dei violoncelli dell’ Orchestra d’archi “Il Malcantone”.

Non fatevelo solo raccontare!

Materainside

Loading Facebook Comments ...