Chiesa Santa Maria della Palomba

Chiesa Santa Maria della Palomba

La meravigliosa chiesa “Santa Maria della Palomba” è stata edificata in contrada pedale della Palomba a strapiombo sul canyon del torrente Gravina di Matera.
Il nome “Palomba” deriva dal dialetto materano e sta ad indicare una colomba che, a sua volta, identifica lo Spirito Santo. La Chiesa dovette probabilmente nascere, in epoca medievale, come oratorio per uno dei tanti casali che erano sparsi sul territorio murgiano, ed era nota per un affresco, che rappresentava la Madonna dell’Odigitria, ossia di Colei che indica il Cristo o la via.
Nel corso del XVI secolo venne edificata, ad opera dell’arcivescovo Sigimondo Saraceno, la struttura religiosa che inglobò il vecchio oratorio. La facciata della chiesa risulta austera e di stile romanico rinascimentale, con al centro un rosone di bella fattura e al lato destro un campanile a vela; sono riconoscibili, inoltre, una sacra Famiglia, proprio sopra il portale ad opera di Giulio Persio e San Michele Arcangelo che uccide il demonio. L’interno, a pianta rettangolare, presenta delle nicchie con all’interno Santi e Sante amati dalla comunità materana. La volta della chiesa è a botte e le pareti laterali presentano affreschi  di fattura seicentesca. La vecchia chiesa è tutt’ora visitabile: vi si accede dal presbiterio, ha navata unica ed è corredata da altri ambienti ricavati tra il seicento e settecento.
Da segnalare è una statua di Madonna col Bambino probabilmente ad opera della scuola di Stefano da Putignano.

ENGLISH VERSION

The church of Madonna della Palomba is located in contrada pedale della Palomba, on the outskirts of Matera, overhanging the canyon of the Ravine of Matera. The name Palomba comes from the local dialect and indicates a dove: the representation of the Holy Spirit. The origin of this church dates back to the middle age and it probably have been erected as a chapel for one of the many hamlets scattered in this area. During the Renaissance the archbishop Sigismondo Saraceno, decided to build a church here, because of the devotion of the people from Matera to a fresco, painted in the chapel, which represent the Virgin of the “Odigitria” that means “the whom that leads the way (Christ)”. The building took over the old chapel. The façade is very simple and presents a beautiful rose window. Furthermore a statue of the Holy Family is visible just upon the main entrance and it has been sculpted by Giulio Persio (a local artist). The ceiling of the church is with barrel vaults and on the side walls there are statues and frescos of the most worshipped saints of the Town. The old chapel is still accessible: it is possible to reach it through the presbytery. It is a very simple ambient with a central nave and it has other ambients dug between the XVII and the XVIII century. To point out is a statue that represent the Virgin with the Baby which has been probably sculpted by artists belonging to the school of Stefano da Putignano.

Materainside

Loading Facebook Comments ...