Rotondella: storia e cultura della “guardiana” dello Jonio

Rotondella: storia e cultura della “guardiana” dello Jonio

Tra i tanti borghi della provincia materana degni di nota spicca senza dubbio Rotondella, il paese di quasi 3000 anime che sorge in cima ad una collina che sovrasta la costa jonica al confine con la Calabria; proprio per questa sua posizione privilegiata, il borgo era anticamente chiamato Rotunda Maris.

La peculiarità di Rotondella che risalta subito all’occhio del visitatore è senza dubbio la sua struttura urbanistica a spirale, quasi come se chi l’ha costruita nel corso dei secoli l’avesse avvolta dolcemente sul colle su cui sorge.

Rotondella (fonte: http://www.localidautore.com/paesi/rotondella-2092)

Tra i monumenti da visitare nel borgo materano ci sono sicuramente la torre di avvistamento cinquecentesca e la chiesa madre dedicata alla Madonna delle Grazie che conserva le statue lignee della stessa Madonna e di Sant’Antonio.

Chiesa madre (fonte: http://basilicatapictures.blogspot.it/2014/07/)

Altro monumento degno di nota è la chiesa dedicata a Sant’Antonio da Padova, fino al 1892 inserita nel contesto di un convento francescano, che conserva un bellissimo altare in marmo policromo e alcune statue raffiguranti San Francesco d’Assisi, San Pasquale Bairo e Santa Rosa da Lima.

Chiesa di Sant’Antonio

Infine, non può mancare una visita al Monte Coppolo dove (come sostenuto da alcuni studiosi) sorgerebbe l’antica città di Lagaria, ed a Piano Sollazzo, dove è invece possibile ammirare i reperti di un villaggio risalente all’epoca neolitica.

Amici di Matera Inside, aiutateci a divulgare le bellezze della nostra Provincia!

Fabio Rizzi per Matera Inside

Loading Facebook Comments ...