Questioni di prospettiva: l’inganno del pregiudizio

Questioni di prospettiva: l’inganno del pregiudizio

“Traditi da un mercante menzognero,
Vanno, oggetto di scherno allo straniero,
Bestie da soma, dispregiati iloti,
Carne da cimitero,
Vanno a campar d’angoscia in lidi ignoti.”

Edmondo De Amicis, i migranti, 1882

 

Le riflessioni più potenti, quelle capaci di influire sulla visione del mondo, nascono senza mediazioni. Occorre solamente una suggestione. Una prospettiva dalla quale non si era mai guardato.

Sto per riportare alcune frasi e circostanze. Una parte di queste le ho sentite ed annotate di persona: sugli autobus, in coda al supermercato, al bar prendendo il caffè il sabato pomeriggio, in salotto dopo pranzo, semplicemente passeggiando per strada. Altre le ho rintracciate su libri, giornali, siti internet. Tutte sono legate ad uno dei  grandi temi del nostro secolo: l’incontro tra civiltà e mondi differenti. In altri termini, le migrazioni.

  • << Maledetta razza di assassini.>>
  • << Sono sporchi come maiali.>>
  • << Si contano circa 1310 figli per 93 madri>>
  • << Non tengono di che mangiare e fanno tanti figli>>
  • In prossimità della costa è affondata una nave carica di esseri umani. I giornali hanno sminuito, ma ci sono stati 310 morti.
  • Prima di Al Qaeda è stato un immigrato a fare trentatré morti con una bomba.
  • <<Costano poco questi […] che vale la pena di linciarli tutti quanti>>
  • << Erano sporchi; facevano baccano sempre>>
  • <<Questi ci porteranno tante malattie>>
  • << Qualcuno apposto c’è. La maggior parte sono criminali.>>
  • << Se potessero ci ucciderebbero tutti perché ci odiano.>>

Sono esclamazioni fatte da persone differenti, in momenti della storia differenti. Alcune sono state pronunciate da italiani, altre contro gli italiani. Non preciserò quali. A voi lettori ogni considerazione…

Saverio Carlucci per Materainside

Elenco delle fonti consultate:

  • Antonio Stella, Same Aspects of italian immigration to the United States, Arno Press 1975.
  • Gene P. Veronesi, Americans and their communities of Cleveland, 1977.
  • Gian Antonio Stella, L’orda, Rizzoli 2002.
  • Il corriere della sera, edizione del 27 ottobre 1927.

 

Loading Facebook Comments ...