Qualità della vita 2018: la provincia di Matera è prima nel meridione

Qualità della vita 2018: la provincia di Matera è prima nel meridione

In queste ultime ore sicuramente siete stati raggiunti (sui principali canali di informazione) dalla notizia per la quale la provincia di Matera è l’unica del Mezzogiorno (assieme a 3 province sarde) ad essere caratterizzata da una qualità della vita accettabile. Il dato deriva dall’indagine (giunta ormai alla 20esima edizione) condotta da ItaliaOggi-Università la Sapienza di Roma scaricabile cliccando qui. L’indagine ha incoronato le province di Bolzano, Trento e Belluno, ai primi 3 posti di questa speciale classifica, ma ha sancito anche che al Sud il livello della qualità della vita non è accettabile se non in pochissime realtà, tra cui spicca la nostra bella provincia.

Nello specifico, i punteggi più elevati la provincia di Matera li ha ottenuti nei seguenti campi:

  • ambiente, dove Matera si è classificata al 4° posto a livello nazionale. Tra gli aspetti presi in considerazione ci sono concentrazione di biossido d’azoto, giorni di superamento dei PM10, produzione di rifiuti urbani, autovetture circolanti per 100 abitanti, zone a traffico limitato, verde pubblico… Un risultato rassicurante per il nostro territorio, se si considera che nella città dei Sassi non è ancora partito il servizio di raccolta differenziata, che migliorerebbe ulteriormente la situazione ambientale;
  • criminalità, intesa come assenza di reati (quali omicidi, lesioni dolose, furti…). Qui la nostra provincia si è classificata al 6° posto a livello nazionale.

Decisamente da migliorare sono invece gli aspetti riguardanti affari e lavorodisagio socialeservizi finanziaritempo libero e tenore di vita.

Complessivamente, la provincia di Matera si è classificata al 42esimo posto a livello nazionale, prima città del meridione d’Italia:

dsgfg

Fabio Rizzi per Matera Inside

Loading Facebook Comments ...