Il programma culturale di Matera 2019: Silent University-The silent academy

Il programma culturale di Matera 2019: Silent University-The silent academy

Matera 2019, è ormai chiaro, sarà un appuntamento durante il quale saranno proposti progetti ed eventi culturali a stampo europeo; sin dalla redazione del dossier di candidatura, però, si è cercato di dare a questo irripetibile evento un’impronta che potesse durare ben oltre l’anno fatidico.

Per questo motivo, la Fondazione Matera-Basilicata 2019 ha deciso (con una decisa innovazione rispetto alle altre Capitali Europee della Cultura) di far produrre il 50% del programma culturale interamente in Basilicata: a questo scopo, nel Giugno del 2017 sono state pre-selezionate associazioni e reti di associazioni lucane per far intraprendere loro un processo di formazione e crescita professionale incentrato sulla progettazione culturale a scala europea. Lo scorso Gennaio, da tale gruppo di associazioni ne sono state selezionate definitivamente 27, che produrranno i 24 progetti interamente made in Lucania.

Una di queste associazioni è Il Sicomoro, costituita nel 2002 come evoluzione dell’esperienza condotta all’interno del progetto Policoro con l’associazione Solidarte e la Caritas di Matera Irsina, con cui collabora stabilmente. Il Sicomoro è stata scelta come project leader del progetto “Silent University-The silent academy” (espressione di Riflessioni e Connessioni, uno dei 5 temi portanti di Matera 2019), che proporrà un’accademia in cui imigranti che arrivano in Italia potranno acquisire ed al tempo stesso trasferire competenze.

Ma per saperne di più lasciamo la parola a chi sta lavorando per la realizzazione di tale progetto:

Anche voi non vedete l’ora che arrivi il 2019?

Fonte immagine in evidenza: frame del video nell’articolo

Fabio Rizzi per Matera Inside

Loading Facebook Comments ...