Potenza: presentazione del libro “Il barcone della speranza”

Potenza: presentazione del libro “Il barcone della speranza”

L’ argomento immigrazione è da molto tempo ormai, parte della moderna attualità, ed è un tema caldo che viene dibattuto spesso attraverso vari mezzi di comunicazione. Nei tempi recentissimi rappresenta un punto di dibattito, anche politico, molto acceso, che ha visto talvolta l’ opinione pubblica divisa. Ma, al netto delle valutazioni di tipo politico o ideologico, sul quale è relativamente facile costruirsi un idea, ciò che salta maggiormente all’ attenzione è che il tema dell’ immigrazione è una questione soprattutto umana che deve in qualche modo smuovere le coscienze al fine di comprendere le difficoltà di chi si trova sempre più a sud degli altri.

La difficoltà di affrontare un tema tanto urgente quanto complesso, non è cosa da poco in quanto è necessario raccontare le cose come stanno senza snaturare la delicatezza del problema. In un mondo moderno in cui l’ immediatezza e la sbrigatività del linguaggio del web porta spesso a dare una visione troppo parziale della realtà, la calma e la maggiore potenza evocativa della letteratura possono dare una mano a far comprendere e a suscitare una riflessione più profonda, rispetto a una simile realtà.

A tale fine Venerdì 12 aprile alle 10.30 a Potenza nell’Aula Magna dell’Istituto comprensivo “Giacomo Leopardi” sarà presentato un libro che affronta il tema. Il volume dal titolo “Il barcone della speranza” , è opera di Claudio Elliott, docente e scrittore per ragazzi di fama nazionale. L’iniziativa, promossa dal Circolo Silvio Spaventa Filippi, è inserita all’interno di un progetto culturale sul tema dell’inclusione ideato da Orazia Lauretta, esperta di diversabilità e Presidente dell’associazione “Riflessi di vita” con sede a Tolve.

Con un linguaggio scorrevole e chiaro, pensato apposta per le giovani menti dell’ opinione pubblica di domani, il testo racconta la storia di Erion, un ragazzo albanese di undici anni che sbarca sulle coste della Puglia e trova rifugio nella villetta sul mare della famiglia Santoro. Erion, grazie all’amicizia e alla solidarietà di Silvia, la figlia dei Santoro, non solo riuscirà a sfuggire all’organizzazione criminale di Androkli, fautore dello sbarco, ma farà ritorno in Albania ricongiungendosi con la sua famiglia.

All’ incontro prenderanno parte: Cinzia Pucci, Dirigente dell’Istituto comprensivo Giacomo Leopardi; Santino Bonsera, Presidente del Circolo Silvio Spaventa Filippi; Orazia Lauretta, scrittrice e socia del Circolo Silvio Spaventa Filippi. L’autore incontrerà gli studenti delle classi 2A, 2B e 2C della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto.

Fonte Foto: https://www.ilmulinoavento.it/scuola-secondaria-primo-grado/il-barcone-della-speranza

Luigi Tocci per Matera Inside

Loading Facebook Comments ...