Online il video degli Epochè “The second song” girato a Matera

Online il video degli Epochè “The second song” girato a Matera

Esce oggi il primo video degli Epochè, interamente girato in Basilicata tra Matera e provincia e da professionisti Materani del collettivo Action.

Action. È un collettivo di fotografia e videomaking.
Nasce nel 2018 nella città di Matera, da due coinquiline e compagne di studi con l’ossessione per l’immagine, la passione per il cinema, le persone e la natura.
Principalmente si occupa di piccole produzioni video e progetti di fotografia documentaria legati al territorio, a lungo termine.
Action. È ideato, fondato e diretto da Ilaria Ferrara e Nicla Pisciotta.

Ilaria Ferrara nasce a Matera nel 1995.
Diplomata al liceo artistico, ha terminato un biennio di studi in una scuola di fotografia in Puglia (2014/2016),
lavorando al contempo come assistente per fotografi ed artisti;
consapevole dell’importanza di una solida formazione partecipa regolarmente anche a corsi e workshop con alcuni tra i migliori fotografi e photoeditor italiani, tra cui Enrico Bossan, Alberto Giuliani, Stefano De Luigi e Paolo Marchetti.
Grazie anche all’incontro con questi, si sta ultimamente dedicando con maggior consapevolezza alla fotografia documentaria, strutturando alcuni progetti personali.

Nicla Pisciotta nasce a Matera nel 1993.
Da sempre molto attenta a tematiche sociali e ambientali, decide di lasciare gli studi universitari per dedicarsi totalmente alla fotografia, rendendo quindi il mezzo fotografico suo strumento d’indagine e conoscenza.
Importanti per la sua formazione sono stati i vari Workshop e Masterclass con fotografi di livello internazionale.
Nel giugno del 2016 termina un biennio di specializzazione presso F. Project, scuola di fotografia e cinematografia a Bari.

THE SECOND SONG

lo scopo del videoclip è quello di contrapporre le aree antropizzate con la natura, questi due elementi caratterizzano principalmente l’essere umano, identificato nel protagonista, che da una terrazza parte all’esplorazione di queste due sue parti: la città, rappresentata metaforicamente con i cambiamenti di esso, per poi ritornare e ricongiungersi alle sue radici: la natura.
Il video è stato concepito al contrario, poiché rappresenta un ciclo continuo, infatti, riavvolgendo il nastro, è possibile avere in ogni caso una storia lineare.

Rocco Mastrangelo per Matera Inside