Nasce a Matera il MIB – Museo Immersivo della Bruna

Nasce a Matera il MIB – Museo Immersivo della Bruna

Un museo per conoscere la festa patronale, in onore di Maria Santissima della Bruna, che da 630 anni si svolge il 2 luglio a Matera, un piccolo museo che si sviluppa su 200 metri quadrati ma che al suo interno contiene un carro trionfale in scala 1:1 e che grazie alle più moderne tecnologie permette ai visitatori di trovarsi, indossando occhiali in 3D, di trovarsi al centro del momento più emozionante della festa: lo strazzo del carro in cartapesta.

Il MIB – Museo Immersivo della Bruna è stato inaugurato sabato 30 novembre – alle ore 10 – in Recinto III Fiorentini, 8 nel cuore del Sasso Barisano.

All’inaugurazione è intervenuto l’Arcivescovo di Matera – Irsina Monsignor Giuseppe Caiazzo e l’assessore al Turismo della città di Matera Mariangela Liantonio.

Realizzato dalla società Domina Matera di Angela Linzalone, Cosimo Di Pede e Domenico Loporcaro, il Museo Immersivo della Bruna offre ai visitatori un percorso emozionale, un viaggio nei riti, nelle attese, nei suoni di una città in festa.

Il 2 luglio, il giorno più lungo come i cittadini di Matera definiscono il 2 luglio, con la festa che si svolge dalle prime luci dell’alba con la processione dei pastori, fino allo strazzo del carro e ai fuochi pirotecnici di mezzanotte, nel percorso museale viene raccontato con immagini e suoni che consentono di scoprire i momenti salienti della Festa della Bruna e di poter vedere un carro realizzato in scala 1:1. Una struttura di imponenti dimensioni, con i suoi 12 metri di lunghezza, 3 di larghezza e alto ben 7 metri. Costruito in cartapesta dall’artista Andrea Sansone, il manufatto è ricco di statue, angeli, putti, fregi e dipinti.

“Per il MIB, su commissione della società Domina Matera ho costruito il carro che avevo ideato per il 2019 e il cui bozzetto ho presentato fuori concorso a gennaio di questo anno – spiega Andrea Sansone – grazie al Museo Immersivo della Bruna ho potuto realizzare il sogno di costruire questo carro”.

Un carro trionfale in cartapesta che, dopo quello realizzato per i 150 dell’Unità d’Italia, non sarà distrutto, ma che consentirà a chi giunge a Matera di poter conoscere la tradizioni artigiane e la festa in qualsiasi momento dell’anno.

Il MIB – Museo Immersivo della Bruna non prevede giorni di chiusura, le visite si potranno effettuare tutti i giorni dalle 9 alle 21 previa prenotazione ai numeri di telefono +39 338 7520332 e +39 328 2861433, tramite e mail scrivendo a info@mibmatera.it e sul sito https://www.mibmatera.it

Contenuto il costo del biglietto: intero 6 euro; ridotto 3 euro per i ragazzi da 4 a 16 anni, le scuole e i residenti a Matera; 5 euro per i gruppi di almeno 15 persone.

“La visita si svolge in 20 minuti – illustra Alessandro Tortorelli, l’architetto che ha allestito il museo – il pubblico viene accompagnato da un susseguirsi di video, su testi di Antonio Andrisani e immagini di Rvm Broadcast con la regia di Vito Cea, e effetti sonori a scoprire la processione dei pastori, la cavalcata dei cavalieri in costume che accompagnano la effige della Madonna della Bruna nel percorso processionale, i tre giri beneauguranti che il carro compie in piazza Duomo, l’ultimo tragitto del manufatto in cartapesta verso piazza Vittorio Veneto dove lo attende la folla per l’assalto e la distruzione del carro. Questo momento di grande adrenalina lo si potrà rivivere con occhiali in 3D, ritrovandosi sul carro insieme agli assaltatori

Loading Facebook Comments ...