Matera: terminati i lavori in due importanti siti dei rioni Sassi

Matera: terminati i lavori in due importanti siti dei rioni Sassi


Il complesso monastico di Santa Lucia e di Sant’Agata e la chiesa rupestre di Santa Maria de Armeniis: sono questi i due siti dei Sassi di Matera appena tornati in possesso del Comune, dopo il termine dei lavori di riqualificazione.

Gli interventi della chiesa rupestre di Santa Maria de Armeniis sono iniziati il 6 febbraio 2017 ed hanno previsto la pulizia delle facciate, il restauro dei portoni lignei e delle inferriate, il rifacimento delle pavimentazioni e l’adeguamento degli impianti elettrici. I lavori per il complesso monastico sono invece iniziati il 20 aprile del 2017 ed hanno interessato la pulitura delle murature, la realizzazione di un camminamento perimetrale, la sostituzione di infissi e impianto di riscaldamento.

In merito alla riqualificazione di questi 2 importanti siti, l’assessore ai Lavori Pubblici Nicola Trombetta ha dichiarato che “nel complesso di Santa Lucia e di Sant’Agata torneranno presto a svolgersi anche le funzioni civili per i matrimoni in una cornice paesaggistica straordinaria. Nell’area di Porta Pistola procedono intanto gli interventi di consolidamento del costone roccioso sottostante al piano dello slargo su cui verrà posato il nuovo basolato. Si concluderanno in primavera per permettere la riapertura del cosiddetto Ponte tibetano, opera molto apprezzata da turisti, che consente di attraversare il torrente Gravina e risalire la Murgia sul versante opposto a quello dei Sassi”.

Fabio Rizzi per Matera Inside

Loading Facebook Comments ...