Matera Sport Film Festival: opening Ceremony e appuntamenti della seconda giornata

Matera Sport Film Festival: opening Ceremony e appuntamenti della seconda giornata

Si è svolta ieri sera presso il Cinema IL PICCOLO di Matera la cerimonia inaugurale della 7a edizione del Matera Sport Film Festival. Sold Out per la rassegna che racconta il cinema attraverso le storie dello sport. In sala Michele Di Gioia, Direttore Matera Sport Film Festival, Paolo Verri, Direttore Fondazione Matera-Basilicata 2019, Paride Leporace, Direttore Lucana Film Commission, Laura Zumiani, (Trentino Film Commission), il Direttore Rai Basilicata e tanti altri.

Si parte con la proiezione di Non gioco più” per la regia di Sebastiano Luca, cortometraggio prodotto da Jump Cut, realizzato grazie al contributo di Mibact, Lucana Film Commission e Trentino Film Commission. A seguire la firma della collaborazione tra le due film commissions in rappresentanza di due regioni, nord e sud, che decidono di unirsi a favore della settima arte nella Capitale Europea della Cultura 2019. Il sodalizio tra i due Festival e tra le due Film Commissions, insieme all’Uisp, già promotrice sul tutto il territorio nazionale di rilevanti eventi  a favore della diffusione dei valori sociali dello sport, consentirà certamente la promozione dei territori, approfondendo così i legami con popoli e culture, celebrando le grandi e piccole storie dello sport mai dimenticate. “Questa sera – dichiara Paride Leporace (LFC) – siamo qui a siglare con vero piacere la collaborazione con la Trentino Film Commission, tra le più interessanti del panorama nazionale, sempre attiva su pratiche straordinarie ed efficienti. Un modello italiano di film commission da seguire e con la quale c’è già una grande intesa operativa”. A seguire lo Special Guest tanto atteso della serata, Salvatore Borsellino con la sua Agenda Ritrovatala ciclostaffetta itinerante dove la cultura è il testimone. “Matera non è una città – dichiara Salvatore Borsellino – ma è un sogno che esiste per davvero, con tutte quelle case, quelle luci e quei panorami straordinari. Il solo fatto che il sogno dell’Agenda Ritrovata mi abbia permesso di incontrare nuovamente qui i miei amici con in quali abbiamo realizzato questa pedalata lungo tutta l’Italia è veramente la cosa più bella che mi sia capitata nella vita”. Tutti in piedi allora per le parole di un uomo che continua a mantenere sempre vivo il messaggio della giustizia e la figura di un magistrato che ha scritto la storia di questo Paese contrastando la Mafia e dando un chiaro messaggio di speranza alle nuove generazioni. Soddisfazione anche per il Direttore Rai Basilicata: “ “ringrazio Michele Di Gioia per avermi coinvolto personalmente in questo festival così rilevante. La Rai non poteva non essere presente in prima fila. Abbiamo patrocinato la rassegna con l’auspicio di una proficua collaborazione in virtù delle future edizioni”. Novità assoluta lo spettacolo teatrale Campionissimissime di Gian Paolo Ormezzano, per la regia di Luca Busnengo. Un racconto struggente di storie di donne dello sport che continuano a far emozionare anche dopo la loro scomparsa.

Gli appuntamenti della 7a edizione del Matera Sport Film Festival proseguono per la seconda giornata. Alle ore 9.00 di venerdì spazio alle scuole e ai giovani con l’incontro “La Cultura attraverso le Immagini e le Storie di Sport – Culture through Sport Images and Stories – A Scuola di Cinema” presso ITCG Loperfido – Olivetti di Matera. A seguire “Voyage au bout de l’Europe”, un racconto del viaggio in bici attraverso l’Europa di due ciclisti-narratori, Fabio Dal Pan e Michele Monego. In conclusione della mattinata la proiezione di Kayabike per la regia di Mattia Trabucchi.

Nel pomeriggio la kermesse si sposta presso il Cinema Il Piccolo di Matera con le proiezioni dei film in concorso suddivisi in tre sezioni: Original Language Film (english subtitled)Sezione Speciale dedicata al Trento Film Festival e Rueda Film Festival Lo sport sociale e per tutti sul grande schermo. Novità di quest’anno il voto del pubblico. A ciascun spettatore è consegnata una scheda sulla quale poter esprimere la propria preferenza delle opere in concorso.

Loading Facebook Comments ...