Matera e Crotone unite per promuovere i territori della Magna Grecia

Matera e Crotone unite per promuovere i territori della Magna Grecia

Siglato questa mattina nella sala Mandela del Palazzo di città, il patto d’azione tra i Comuni di Matera e Crotone, le consulte studentesche delle due province e il Circolo Velico di Policoro per condividere un programma di attività per la promozione dei territori dell’area jonica della Magna Grecia.
L’accordo è stato presentato nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato i Sindaci di Matera e Crotone, Raffaello De Ruggieri e Ugo Pugliese, gli assessori alla Cultura dei due Comuni, Giampaolo D’Andrea e Franco Pesce, i presidenti delle commissioni consiliari Cultura, Rossella Rubino e Anna Maria Oppido, il presidente dell’ufficio scolastico di Crotone, Santino Mariano, e il presidente del Circolo Velico, Sigismondo Mangialardi.
Presente anche l’Arcivescovo della Diocesi di Matera e Irsina, Giuseppe Caiazzo, che a Crotone ha vissuto per trent’anni dirigendo la Parrocchia di San Paolo Apostolo.
“Siamo qui a rappresentare il fatto – ha esordito il Sindaco di Matera – che il Mediterraneo non è il mare dei naufraghi ma è il mare della civiltà. Le comunità di Matera e Crotone sono unite dal nome di Pitagora ma anche dal fatto che vogliono utilizzare il capitale fisso di storia come leva per lo sviluppo futuro. Questo è un momento essenziale per rilanciare i valori della classicità e della cristianità che dobbiamo essere in grado di trasferire in Europa. Un’Europa che è nata come Comunità dalle menti e dai cuori di De Gasperi, Schumann e Adenauer non solo per il contesto storico in cui operavano ma perché erano portatori della cultura cristiano-sociale che l’Europa ha messo da parte a Maastricht diventando Unione. Questo è il senso del nostro Accordo: testimoniare questi valori ed è questo il compito che la Capitale della Cultura deve lanciare all’Europa”.

Loading Facebook Comments ...