Matera: arrivate in città le 15 famiglie colpite dal sisma

Matera: arrivate in città le 15 famiglie colpite dal sisma

Ha ufficialmente preso inizio la seconda fase del progetto “Fratelli del Centro Italia”, progetto che si basa su una serie di iniziative per sostenere le famiglie delle aree colpite dal sisma del Centro Italia.

L’Associazione B&B Matera, con il contributo dell’Associazione AIDE, del Sindacato Ristoratori di Matera e provincia, Confcommercio, Autolinee Grassani, S&P Ristorazioni, Comune di Matera, Assessorato all’Agricoltura della Regione Basilicata, Unione Cuochi Lucani, ma anche con l’ausilio di privati cittadini e commercianti, e col fondamentale aiuto di un gruppo di volontari di Ascoli Piceno, ha dato il via al progetto.

VENERDI 31 MARZO: ore 16/17 arrivo delle famiglie in Piazza Matteotti con Autolinee Grassani; saranno accolte dagli organizzatori Erminia D’Adamo (Pres. Ass. AIDE Donne 2019), Antonio Lionetti (Ass. B&BMatera), Enzo Carito, Enzo Stifano e dal gruppo Volontari Ass. Carabinieri Sez. di Matera e accompagnate presso le strutture ricettive che le ospiteranno e, successivamente, presso i ristoranti.

SABATO 1 APRILE: ore 9:30 appuntamento in Piazza V. Veneto e visita della città con le guide autorizzate; ore 13, incontro con le autorità civili e religiose c/o Casa di Spiritualità S. Anna e pranzo fornito da S&P Ristorazioni; nel pomeriggio, i bambini saranno accompagnati da un gruppo di scout presso un laboratorio di ceramica per imparare a dipingere i Cuccù che poi riceveranno in dono come ricordo della città di Matera, mentre gli adulti visiteranno la città; in serata saranno tutti accompagnati presso i ristoranti.

DOMENICA 2 APRILE: ore 9:30 appuntamento in Piazza Matteotti e partenza con Autolinee Grassani alla scoperta del Belvedere e delle chiese rupestri; in tarda mattinata, le famiglie si sposteranno al borgo Venusio, presso l’Hotel Hilton Garden Inn, per il pranzo offerto dalla Federazione Italiana Cuochi; terminato il pranzo, tra abbracci e doni dei commercianti materani e pugliesi, e dopo aver ricevuto lana e cotone dai bambini della scuola G. Pascoli e dall’Ass. AIDE Donne 2019 per il progetto ‘Un filo di solidarietà’, ripartiranno per far ritorno a casa.

Materainside

Loading Facebook Comments ...