Matera 2019 scelta da Airbnb per il Community Tourism Program

Matera 2019 scelta da Airbnb per il Community Tourism Program

La Fondazione Matera-Basilicata 2019 continua a mietere successi e si conferma come un organismo di spicco nel panorama culturale europeo: è notizia di qualche giorno fa, infatti, della selezione del progetto Matera 2019 da parte del colosso web Airbnb (il portale che permette la ricerca di alloggi per brevi periodi, quali bed and breakfast) per il Community Tourism Program, che prevede l’investimento 5 milioni di Euro in progetti innovativi che rafforzino le comunità locali, promuovano la crescita di un turismo collaborativo e offrano opportunità innovative ai territori. Il programma europeo, lanciato lo scorso anno, ha ricevuto ben 300 candidature: la scelta di Matera 2019, quindi, rafforza le certezze riguardo la qualità del progetto che sta riguardando in particolar modo Matera e la Basilicata, ma che mira ad essere volano di crescita per tutto il Sud.

Fondamentale per l’ottenimento della partnership con Airbnb (e conseguentemente dei fondi annessi) è stata l’ambizione, sin dal dossier di candidatura, di voler considerare il turista che giunge a Matera ed in Basilicata come un “cittadino temporaneo“, ovvero non un semplice visitatore ma un partecipante attivo alla vita cittadina nei giorni in cui è ospite. Fattivamente, l’ingresso di Matera 2019 nel Community Tourism Program consisterà in una collaborazione con Airbnb per i prossimi 18 mesi che porterà all’attuazione di una serie di iniziative ed eventi culturali e ad un grande progetto di valorizzazione del territorio lucano in vista dell’importantissimo appuntamento di Matera Capitale Europea della Cultura del 2019. Tra le iniziative che scaturiranno da questa collaborazione c’è anche Wonder Grottole, il progetto di rigenerazione urbana dello splendido paese della Provincia materana (noi ve ne abbiamo parlato poco tempo fa in questo articolo).

In merito a questo importante riconoscimento, il direttore della Fondazione Matera-Basilicata 2019 Paolo Verri ha dichiarato: “Ci siamo candidati al bando di Airbnb per implementare il nostro progetto sulla cittadinanza temporanea, un concetto che è stato ormai acquisito e inserito all’interno del piano strategico del turismo nazionale. Intendiamo fare di Matera non solo un luogo di visita ma di incontro e di dialogo, di confronto tra i cittadini che la abitano sempre e quelli che la scelgono come spazio temporaneo di elezione per parlare di società, inclusione, storia dell’arte e dell’architettura, ma anche di gioco e di cibo, confrontando usanze e stili di vita. Grazie alla collaborazione tra Matera 2019 e Airbnb, gli ospiti della Capitale europea della cultura non solo abiteranno case che potrebbero essere le loro, ma per qualche giorno o anche di più saranno abitanti veri della città, facendo esperienze inusuali legate alle storie vere dei materani, veri campioni di accoglienza. Con le risorse che ci verranno attribuite dal Community Tourism Program di Airbnb, leader mondiale nel turismo temporaneo online, punteremo anche a rilanciare la scoperta e valorizzazione delle aree interne della Basilicata, costituita da piccoli borghi nei quali è possibile fare un vero turismo di comunità ed esperienziale, attraverso lo scambio reciproco fra cittadino e turista”.

Fonte immagine in evidenza: web

Fabio Rizzi per Matera Inside

Loading Facebook Comments ...