Matera 2019: presentato l’intero programma culturale

Matera 2019: presentato l’intero programma culturale

Lo scorso 20 Gennaio, con ben un anno di anticipo rispetto alla cerimonia di apertura, la Fondazione Matera-Basilicata 2019 aveva presentato i 27 progetti (rappresentanti il 50% del programma culturale di Matera 2019) co-prodotti insieme alle associazioni lucane selezionate mediante un bando pubblico.

A distanza di qualche mese, lo scorso Venerdì 21 Settembre è stato presentato l’intero programma culturale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, alla presenza del Ministro dei Beni e della Attività Culturali Alberto Bonisoli. A poco più di 3 mesi dall’inaugurazione dell’anno fatidico, tutte le aspettative, i sogni, le speranze connesse a Matera 2019 si sono concretizzate e sono state rese ufficiali; il tutto è stato permesso da un investimento di ben 48 milioni di euro (a partire dall’inizio della candidatura) derivanti da fondi regionali (11 milioni), nazionali (30 milioni) e privati (7 milioni, garantiti per ora da 12 sponsor, 6 nazionali e 6 locali).

Cercare di racchiudere in poche righe l’immensa mole di eventi ed iniziative che avranno luogo l’anno prossimo è impossibile: a partire dal 19 Gennaio (giorno in cui ci sarà la cerimonia di apertura con diretta Rai), infatti, la città dei Sassi vivrà ben 48 settimane nelle quali ogni giorno ci saranno 5 attività da svolgere; questo lasso di tempo sarà scandito da ben 4 mostre:

  • Ars Excavandi” sulle città rupestri nel mondo;
  • Rinascimento visto da Sud” incentrata sulle più importanti emergenze culturali;
  • La poetica dei numeri primi” sulla scienza e la matematica con un focus su Pitagora;
  • Stratigrafie. Osservatorio dell’Antropocene” che indaga la nuova era geologica definita dalle azioni dell’uomo.

La dimensione internazionale di Matera 2019 sarà data dalle grandi collaborazioni internazionali con il Giappone (che si espleterà nella 27a edizione dell’EU Japan Fest), l’Argentina, la Giordania e la Tunisia; a queste si aggiungeranno le numerose co-produzioni con l’altra Capitale Europea della Cultura del 2019, Plovdiv, e con la totalità degli Stati europei.

La dimensione nazionale, invece, è data dalle collaborazioni con la Fondazione Ravenna Manifestazioni, partner di “PURGATORIO – Chiamata Pubblica per la Divina Commedia” di Dante Alighieri e con il Teatro San Carlo di Napoli, con il quale la Fondazione Matera-Basilicata 2019 produrrà la versione della Cavalleria Rusticana allestita e performata nei Sassi con la comunità protagonista.

Infine, la dimensione regionale sarà fornita dal progetto “Capitale per un giorno”, con il quale saranno finanziate iniziative in tutti i comuni lucani che ne faranno richiesta.

Questo e tanto altro lo potete approfondire nel comunicato stampa ufficiale della Fondazione Matera-Basilicata 2019 visionabile cliccando qui.

Fonte immagini in evidenza: pagina Facebook ufficiale di Matera 2019

Fabio Rizzi per Matera Inside

 

Loading Facebook Comments ...