Lia Trivisani: “Adoro il mio lavoro, ma il teatro è una passione”

Lia Trivisani: “Adoro il mio lavoro, ma il teatro è una passione”

Settimo appuntamento con la rubrica. Oggi parliamo di teatro. Abbiamo intervistato un talento che la popolazione materana conosce perfettamente per via dei suoi brillanti spettacoli comici e la sua spiccata presenza scenica. Stiamo parlando della talentuosa, Lia Trivisani. Lavora presso la società di produzioni cinetomagrafiche ed audiovisive, Blu Video, di Matera e ha una grande passione per il teatro. Ha infatti fondato l’associazione “Polvere Di Stelle” con cui mette in scena i suoi monologhi e spettacoli. La ringraziamo per la disponibilità dimostrataci.

Da cosa è nata la tua passione per il teatro e la recitazione?

La passione per la recitazione e il teatro è nata insieme a me. Sin da bambina guardavo film, commedie e recitavo insieme a nonna Iginia, la mia nonna materna. Poverina, la tormentavo tra cambi d’abito, balletti e canzoni. Tutto il giorno, tutti i giorni.

Quando è stata la prima volta che hai calcato un palcoscenico? 

La prima volta che ho calcato un palcoscenico è stato quasi vent’anni fa in una compagnia di giovani artisti.

Credi che Matera abbia le strutture adeguate per fare teatro di qualità?

A Matera mancano le strutture, manca ancora la cultura del teatro! O meglio, ci sono delle strutture che vanno migliorate, meglio organizzate. Si dovrebbero creare nuovi spazi a minor prezzo.

Cosa ne pensi dell’opportunità di Matera 2019?

Matera 2019 è una grandissima opportunità per tutti noi, spero venga sfruttata al meglio.

Hai costituito recentemente un’associazione “Polvere di Stelle”. Di cosa si occupa?

L’associazione culturale “Polvere di Stelle” nasce dalla voglia di trasmettere e trasferire questa grande passione per il teatro. È stata la realizzazione di un sogno. Propone corsi di teatro, eventi teatrali, cinematografici in collaborazione con Blu Video Produzioni Cinematografiche. Siamo solo all’inizio, abbiamo tanto tempo per crescere.

Tuoi progetti futuri? 

Progetti per il futuro, continuare a fare quello che faccio. Adoro il mio lavoro e le mie passioni. Sono una donna molto fortunata perché sono riuscita a disegnare la mia vita partendo da zero. Non mi è stato regalato nulla per cui in futuro voglio continuare a costruire. Sono grata a chi ha creduto in me e nelle mie capacità primo tra tutti il regista Geo Coretti. Sono grata a chi mi sprona, a chi mi comprende e ammira. In futuro non voglio niente di più. Continuare così .

 

Matera Inside

 

Loading Facebook Comments ...