Le bellezze storiche e culturali di Grottole

Le bellezze storiche e culturali di Grottole

Amici di Matera Inside, la provincia materana è ricca di paesi suggestivi e con un potenziale culturale enorme. Uno di questi splendidi borghi è Grottole, paese di poco più di 2000 anime che si colloca su un’altura che sovrasta le valli del Basento e del Bradano.

L’origine del paese della provincia materana è molto antica, ed a testimonianza di ciò ci sono i numerosi reperti preistorici, greci e romani trovati nelle immediate vicinanze dell’abitato. Il comune di Grottole confina con quello di Matera, e la continuità culturale tra i due centri è testimoniata dal fatto che il nome “Grottole” potrebbe derivare dal latino cryptulae ossia grotticelle, locali adibiti alla lavorazione dell’argilla, arte per la quale Grottole è rimasta famosa nei secoli.

Di notevole interesse storico-architettonico sono:

  • il castello, risalente al periodo longobardo. A tale fortezza è legata la leggenda di Abufina, una sfortunata fanciulla di Grottole che non potè coronare il suo sogno d’amore perché annegò nel fiume, e di cui si narra se ne intravede il volto da una finestra del torrione nelle notti primaverili;
  • la chiesa di San Rocco (precedentemente nota come chiesa di Santa Maria la Grotta): conserva un grande quadro di autore ignoto ma di scuola classica, raffigurante vari episodi biblici;
  • la chiesa Diruta, dedicata ai Santi Luca e Giuliano: costruita nel XVI secolo ed abbandonata nella metà del settecento in seguito a vari crolli e costruita in più fasi sui resti di due piccoli tempi, la chiesa è caratterizza da un aspetto suggestivo e imponente;
  • l’antico insediamento di Altojanni, di origine italica, abbandonato per cause sconosciute nel tardo-medioevo.

Per gli amanti della natura, invece, non può mancare una gita al lago artificiale di San Giuliano. Sì, perchè Grottole condivide con Matera e Miglionico le sponde della maestosa diga sulle cui rive è stato rinvenuto il fossile di una balena vissuta 1,8 milioni di anni fa.

Di seguito vi mostriamo delle splendide immagini riguardanti rispettivamente il castello di grottole, la chiesa di San Rocco (fonte: APT Basilicata), la chiesa Diruta e le famose “grotticelle” (fonte: www.cantinedelbradano.it):

Amici di Matera Inside, come al solito vi invitiamo a non farvelo solo raccontare e a visitare questo splendido borgo pieno di storia.

Fabio Rizzi per Matera Inside

Loading Facebook Comments ...