Nascita della Matera moderna (pt.1)

Nascita della Matera moderna (pt.1)

L’elevazione di Matera a capoluogo di Provincia nell’anno 1926 spinse, nel successivo ventennio fascista, a ripensare all’assetto urbano della città di Matera: questa “modernizzazione” fondava i suoi aspetti base sui canoni, allora imperanti, della concezione fascista dello spazio urbano.

Cosa prevedeva il programma di modernizzazione sviluppato dagli architetti fascisti?

Il programma prevedeva in primis la trasformazione dell’asse viario ottocentesco con la sua prolungazione verso la vecchia stazione ferroviaria di Matera e quello che poi, sarebbe stato il suo centro direzionale. Successivamente anche un risanamento delle condizioni igieniche delle zone più degradate dei rioni Sassi e, in ultimo, l’alleggerimento demografico di questi ultimi con la creazione di nuove zone residenziali sfruttando i territori, allora coltivi, posti ai piedi delle colline che circondavano la città vecchia e la zona di Villa Longo. Inoltre, il programma prevedeva la creazione di un nuovo tracciato ferroviario esterno che includeva come stazione proprio quella di Villa Longo e un nuovo tracciato viario con la creazione di una nuova circonvallazione.

 

ENGLISH VERSION

When Matera became county seat  of Basilicata in 1926, encouraged to reshape the urban aspect of the city according to the modern concept of the fascist “town”. What consist of this new concept of urban space?

The new program foresaw the reshape of the old trade road that would be prolonged up to the  old train station of the town that now correspond to the town hall of Matera. Furthermore, the program included a redevelopment of the most degraded areas of the Sassi and a dispersal of the Sassi population with the creation of new residential areas on the hills around the main town. The creation of a new train station in the northern part of the city, Villa Longo station was also of paramount importance for the development of the new town.

*Si ringrazia per la fonte storica “Matera Storia di una città” Lorenzo Rota Ed.Giannelli.

Materainside

 

Loading Facebook Comments ...