“La Grazia”: Caravaggio raccontato da Manara

“La Grazia”: Caravaggio raccontato da Manara

Ci sono voluti due anni affinché Milo Manara, star internazionale del fumetto e dell’illustrazione, abbia portato a termine “La Grazia”, album che racchiude la seconda parte della sua indagine biografica sulla figura di Michelangelo Merisi, il leggendario Caravaggio. Il primo capitolo, “La tavolozza e la spada” — è stato pubblicato nel 2015 ed era stato presentato in anteprima nazionale al Napoli Comicon, il festival partenopeo dedicato al fumetto e all’entertainment, scaturendo grande interesse e consensi anche nel mondo accademico, che ne riconobbe, pur attraverso il filtro dell’interpretazione narrativa e della visionaria potenza grafica, l’accuratezza scientifica e la verosimiglianza storica. La scelta di Manara è state dettata anche dalla conoscenza con Fellini e Jodorowsky, assieme al quale realizzò la saga “I Borgia”, contenente un’onirica sequenza ambientata in una Napoli rinascimentale perfettamente ricostruita. Anche l’erotismo, tratto distintivo dell’opera omnia del maestro veneto, in “Caravaggio” assume una funzione di medium: il contrasto originato dalla presenza delle splendide, idealizzate donne di Manara inserite in scenari cupi e decadenti trasmette, infatti, tutta la passione e la sofferenza che permeano la vera arte. Adesso otto tavole tratte dal secondo tomo ancora inedito di “Caravaggio” saranno esposte, assieme ad altrettante pagine scelte da “La tavolozza e la spada”, in una mostra che apre i battenti oggi 9 dicembre. La location de “Il Caravaggio di Manara” — questo il titolo della personale — è il CartaStorie, il Museo dell’Archivio storico del Banco di Napoli, dove i visitatori si troveranno immersi all’interno di una cornice visiva e sonora volta a riprodurre l’atmosfera che si poteva respirare nelle sale di un banco seicentesco.
“Il Caravaggio di Manara” nasce da un’intesa proprio tra il CartaStorie e l’associazione Napoli Comicon, gruppo campano che oltre a organizzare ogni anno l’omonima kermesse, si occupa in esclusiva dell’allestimento delle esposizioni di Manara in Italia e in Europa.
Ancora una volta ci troviamo immersi in una Napoli ammaliante, ricca di cultura che riesce a donare emozioni e a suscitare curiosità a coloro i quali la vivono. Una Napoli svincolata dalle notizie di cronaca, che cerca di emergere grazie alla forza dei tanti artisti e di coloro che vogliono dare un volto diverso, migliore all’eterna Partenope.
A cura di Stefania Lamacchia per Matera Inside.

Loading Facebook Comments ...