La Civita nel periodo Barocco

La Civita nel periodo Barocco

La parte più importante della città di Matera subisce in quest’epoca, di grande fervore costruttivo e rinnovatore, il definitivo assetto urbano presente ancora tutt’oggi. Il nuovo stile si impone soprattutto ai palazzi patrizi della città: le dimore nobiliari attestate sulle mura del Castelvecchio, i palazzi Saraceno e Bernardini, vengono rinnovate rimaneggiandone le facciate e ampliando i locali secondo i nuovi canoni barocchi; stesso discorso accade per i palazzi Malvezzi e Gattini che, invece, affacciano direttamente su piazza del Duomo.

La sede dell’Arcivescovato viene rinnovata e ampliata e lungo via Potito, oltre ad alcune case a corte, viene realizzato il palazzo Viceconte, che con la sua mole definisce il paesaggio urbano settentrionale della Civita; l’ingresso al palazzo è molto particolare, caratterizzato da un androne a corte centrale, attorno al quale, si sviluppano, al pian terreno, altri locali adibiti a vani per magazzini, mentre i piani superiori sono adibiti a residenza per i nobili proprietari. I palazzi che si
attestano lungo la cordonatura muraria in prossimità della torre Metellana e via Conservatorio, invece, vengono risistemati nelle facciate con l’aggiunta di loggiati.

Materainside

ENGLISH VERSION

During the XVIII century the Civita reached the current urban plan. The new Baroque style established itself among the nobility palaces: The palaces Saraceno and Bernardini, which have been built directly on the Castelvecchio’s walls , have been refurbished with new Baroque façades and new and wider rooms with frescos on their walls; the same for the palaces Malvezzi and Gattini which, conversely, overlooked Duomo square.

The archbishop’s palace (aside the Cathedral) was completely renewed  and expanded; in Potito street, in addition to other small houses, the Viceconte palace has been built: it defined the skyline of the northernmost part of the Civita. The entrance of the palace is unique and characterized by a entrance hall around which presented, on the  ground floor, some warehouses and at the upper floors the chambers of the nobles. The palaces built on the walls closed by the Metellana tower just renewed their façades with loggiati (see picture below).

Materainside

Si ringrazia per la fonte il testo: MATERA Storia di una Città, Lorenzo Rota, Edizioni Giannatelli.

Materainside

Loading Facebook Comments ...