“Il Cannibalismo del Conte Ugolino“: suggestiva evocazione dantesca tra racconto e drammatizzazione

“Il Cannibalismo del Conte Ugolino“: suggestiva evocazione dantesca tra racconto e drammatizzazione

Ancora una iniziativa verso  “Matera InCanta Dante”: domenica 13 settembre, alle ore 20.00 nel chiostro dell’ex Ospedale di San Rocco in piazza San Giovanni a Matera si terrà la conferenza-spettacolo “Il Cannibalismo del Conte Ugolino”, suggestiva evocazione dantesca tra racconto e drammatizzazione, tenuta dal Prof. Marino A. Balducci e dall’attore Marino F. Arrigoni.

La conferenza vedrà l’alternarsi del commento storico-filosofico del professore Marino Alberto Balducci, presidente del centro di studi danteschi CRA-INITS, con una videoinstallazione di Arianna Bechini, CRA-INITS artistic director, danze e espressioni di mimica corporea a cura di Axe Ballet, su coreografie di Antonella Tronci, scenografie digitali psicosuggestive e musiche elettroniche originali di Andrea Pozzi  del gruppo italo-tedesco Sensory Gate.

L’attore teatrale Marino Filippo Arrigoni metterà in scena testi drammatici moderni, tratti dal romanzo “Inferno-Scandaloso Mistero” dello stesso Balducci (Premio Editoriale L’Autore-Firenze Libri 2010), illustrato con 155 tavole di Marco Rindori, artista fiorentino che, in esclusiva per la serata, realizzerà dal vivo un’opera ispirata all’evento, mentre le sue tavole a tecnica mista che illustrano il viaggio dantesco continuano ad essere esposte fino al  5 ottobre negli stessi locali. La scelta dell’evocazione del Conte Ugolino è stata determinata anche in accordo con le tematiche scelte dalla società dante Alighieri e che saranno proposte alla Conferenza Biennale di studi Danteschi a Expo 2015 dove Matera InCanta Dante sarà presentata.

L’evento,  patrocinato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla  Regione Basilicata e dal Comune di Matera, con la Soprintendenza arti e Paesaggio della Basilicata e il Comitato Matera 2019 , è organizzato  dal Comitato promotore Club Unesco di Matera , dal Circolo La Scaletta e dalla Società Dante Alighieri che insieme  hanno  individuato nella lettura corale della  poesia dantesca, in occasione del 750° anniversario della nascita del Poeta,  uno strumento per la diffusione dei valori della pace, del rispetto dei diritti umani e  della dignità di tutte le culture.

Comunicato Stampa Comitato Promotore Unesco.

Materainside

Loading Facebook Comments ...