53 borse di studio in palio nel bando “Smart Basilicata”

53 borse di studio in palio nel bando “Smart Basilicata”

L’Università della Basilicata insieme al Consorzio Tern, all’Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale (Imaa) del Cnr ed all’Enea hanno messo a disposizione ben 53 borse di studio nell’ambito del progetto di formazione “Smart Basilicata”. Al bando (scaricabile qui) possono partecipare gli under 35 (disoccupati o in attesa di prima occupazione) in possesso di una laurea magistrale in una delle classi riportate dal bando, ricadente nei seguenti quattro “obiettivi formativi”:

  • Esperto in strumenti e tecnologie per il monitoraggio di aree soggette a rischi ambientali” (18 borse),
  • Esperto in gestione e monitoraggio di sistemi energetici innovativi” (12 borse),
  • Esperto in gestione efficiente e sostenibile della mobilità integrata a servizi urbani smart” (11 borse),
  • Operatore del turismo culturale” (12 borse).

Il termine ultimo per inviare le domande è il prossimo 12 Maggio.

Le graduatorie saranno stilate in base ai titoli di studio e ad un colloquio orale: coloro che risulteranno idonei riceveranno una borsa di studio di 14.400 euro, per l’intera durata del corso di formazione (1200 ore).

Di seguito vi riportiamo il dettaglio dei contenuti dei corsi:

– “Esperto in strumenti e tecnologie per il monitoraggio di aree soggette a rischi ambientali“; sede della formazione: Scuola di Ingegneria (Unibas). Il percorso formativo fornirà gli strumenti sulle metodologie e sulle tecniche di studio e di monitoraggio ambientale più aggiornate e innovative per la progettazione e la pianificazione d’interventi e azioni sulla prevenzione dei rischi ambientali, naturali e antropici, per la tutela dall’inquinamento di risorse idriche e per la salvaguardia della qualità dell’aria. Lo stesso percorso consentirà di acquisire elevate capacità professionali di coordinamento e di lavoro in team in occasione di “crisi ambientali” o nella predisposizione di piani operativi per la prevenzione dai rischi naturali che antropici e la tutela delle risorse ambientali.

– “Esperto in gestione e monitoraggio di sistemi energetici innovativi”; sede: Scuola di Agraria (Unibas). Il percorso unirà diversi campi, con particolare accento sugli aspetti della progettazione e della pianificazione dell’uso delle energie rinnovabili, delle filiere da biomasse agroforestali, degli aspetti tecnologici e impiantistici, dei sensori per il monitoraggio, degli aspetti legislativi, della progettazione, delle tecniche di ricerca industriale e sullo sviluppo tecnologico. I partecipanti acquisiranno spiccate capacità di coordinamento, di lavoro in team e in collaborazione con le strutture amministrative territoriali, delle attività finalizzate alla predisposizione dei piani e dei programmi nel settore della ricerca industriale e dello sviluppo tecnologico.

– “Esperto in gestione efficiente e sostenibile della mobilità integrata a servizi urbani smart“; sede: Sintesi srl, Cnr-Imaa. Questo percorso intende fornire ai partecipanti gli strumenti cognitivi e operativi sulle tecniche più aggiornate per la gestione e l’ottimizzazione dei servizi urbani innovativi, consentendo una preparazione adeguata ai professionisti che si trovano ad affrontare casi di “situazione critiche” o di prevenzione.

– “Operatore del turismo culturale“; sede: Dicem Matera (Unibas). La figura professionale di Operatore del turismo culturale richiede competenze di carattere multidisciplinare e interdisciplinare, in modo da acquisire conoscenze specifiche nei differenti ambiti del patrimonio culturale e degli strumenti per l’organizzazione degli eventi e delle iniziative progettabili, disponendo di conoscenze specifiche nel campo delle nuove tecnologie e della loro applicazione nei processi comunicativi. Saranno quindi forniti gli strumenti per la formazione di addetti al settore, in grado di cogliere e approfondire il nesso tra la valorizzazione dei beni culturali e la progettazione e la gestione dei sistemi turistici locali, associando la conoscenza dei patrimoni locali e nazionali con le loro potenzialità attrattive sul piano turistico.

Matera Inside

 

 

Loading Facebook Comments ...